Letteratourbus

In occasione del kribiskrabis avrà luogo un’iniziativa molto particolare e singolare a livello artistico.

L’autobus di linea Taferner, che ogni giorno circola da Brunico a Valdaora, diventerà un luogo dove osservare e ascoltare alcune letture. E ciò avverrà durante il viaggio!

Vengono offerti due bus letterari: venerdì 26 Agosto alle 19:12 dalla stazione degli autobus di Brunico direzione Valdaora e sabato alle 12:05 sempre dalla stazione degli autobus di Brunico direzione Valdaora.

Come animatori durante un viaggio organizzato, come accompagnatori turistici durante una visita della città, così tre giovani autori allieteranno con le loro parole i viaggiatori del Letteratourbus. Gli autori sono Maria C. Hilber, Wolfgang Nöckler e Arno Dejaco. Non mancherà inoltre un contributo audio di Jörg Zemmler.

Come parte del festival e sostenuto dalla ditta di trasporti Taferner ai viaggiatori dovrebbe in questo modo venir voglia di letteratura e di kribiskrabis; sono tutti caldamente a partecipare.

Gli autori:

Maria Christina Hilber, nata nel 1984, abita a Vienna. Studio di design presso l’Università Libera di Bolzano, sviluppo progettuale in ambito socio-culturale. Interessata a ciò che è zona di frontiera e stravaganza. Raccoglie racconti. Scrive usando testi, immagini e suoni.

Wolfgang Nöckler, nato nel 1978, della Valle Aurina, abita a Innsbruck (ma si capisce lo stesso). Dottore in psicologia, lavora come accompagnatore di persone con disabilità. Legato intimamente tanto alla letteratura quanto alla musica. Ha partecipato all’ultimo kribiskrabis con la nota band Self Fulfilling Prophecy. Scrive ogni genere di testi; testi che non fanno mai in tempo a sfuggirgli.

Arno Dejaco, nato nel 1976, abita a Bressanone. Grafico professionista e compositore di testi. Libero musicista elettronico con mezza band e semilibero musicista analogico senza band. Cultura generale a livello scolastico con materia preferita scuola di vita e materia principale accademia di grafica pubblicitaria a Vienna. Come uomo nella rete sociale svolge volentieri anche ruoli secondari. Il suo ruolo principale rimane comunque l’essere nipote, zio, figlio, padre e marito e quando va bene solo essere umano, senza nessunissimo ruolo. Scrive, perché “anche le parole sono solo immagini”.

Annunci

I commenti sono chiusi.